Nella frazione i soliti problemi irrisolti.

Dall’aprile 2013 sono passati ormai tre anni e mezzo dall’insediamento della giunta Vaccher ma sembra proprio che il tempo si sia fermato ad allora. In questi 30 mesi ci si è limitati a vivacchiare trascurando tutte le attività quotidiane e di programmazione, in particolare per la cura del territorio e la gestione delle attività quotidiane, inaccettabile per delle persone impegnate in politica a tempo pieno.

E’ la volta degli abitanti della frazione di Bannia, in diversi si rivolgono a noi per chiederci interventi più o meno importanti. Passeggiando per il paese è evidente come Bannia sia forse la frazione più trascurata dall’amministrazione Vaccher. Dalla semplice pulizia delle caditoie e dei fossi a buche pericolose e tombini traballanti, dalla segnaletica ormai sbiadita alla fontana in piazza sporca e piena di alghe e rifiuti.

Se Vaccher in questi tre anni e mezzo è rimasto immobile, così non è stato per le auto e i mezzi pesanti che sfrecciano a velocità sempre crescenti attraverso i centri abitati. Solo poche settimane fa l’ultimo caso di una persona investita mentre attraversava la strada in via Piave. Da anni ormai suggeriamo diverse soluzioni che si possono attuare in brevissimo tempo, quali il rialzo degli attraversamenti pedonali, l’installazione di rilevatori di velocità, il rafforzamento della presenza della polizia municipale nei punti più critici. Bisognerebbe anche rinfrescare la segnaletica orizzontale e cercare di separare il più possibile i pedoni ed i ciclisti dalla carreggiata.

Anni di annunci e parole, ma zero progetti e fatti concreti. L’unico intervento sostanzioso previsto nel 2017 e 2018, ovvero la conclusione dell’allargamento della Bannia – San Vito, riguarda FVG Strade e non il Comune di Fiume Veneto che è poco più di uno spettatore dell’opera.

Il prossimo sindaco dovrà prendere in mano la situazione di Bannia e delle altre frazioni, si sono persi anni a causa dell’immobilismo di un’amministrazione che sembra essere rimasta ai blocchi di partenza.