Nei giorni scorsi l’assessore allo sport Alessandro Pignat, nel rilasciare dichiarazioni alla stampa, ha ribadito con forza il  sostegno che questa amministrazione comunale offre indistintamente a tutte le discipline sportive presenti sul territorio, con particolare riguardo a quelle che presentano un settore giovanile.

Sostegno indistinto che non ha di certo caratterizzato la “Festa dello Sport” – tenutasi il 22 dicembre –  avendovi partecipato solamente  il calcetto, il basket, il judo e ginnastica ritmica.  Altre associazioni presenti sul territorio – pensiamo ad esempio al ciclismo (peraltro dotato di settore giovanile)  – non hanno ricevuto alcun invito, nonostante avessero chiaramente manifestato al Sindaco di Fiume Veneto la volontà di prendere parte all’evento.

Le manifestazioni sportive – eventi aggreganti per eccellenza – dovrebbero vedere la partecipazione del maggior numero di associazioni e cittadini possibile. Per queste ragioni suggeriamo che quest’anno si pensi a due date, una estiva e una invernale (per incrementare la partecipazione e superare gli ostacoli, in particolare del meteo) e si migliori anche la promozione dell’evento che – per la scorsa edizione – ci è parsa insufficiente, essendo rimasta la stragrande maggioranza dei cittadini  all’oscuro della manifestazione.